comodino Giuseppe Maggiolini

comodino_giuseppe_maggiolini

comodino in stile Giuseppe Maggiolini

Ebanisteria Cav. Giuseppe Olivieri riproduzione comodino Giuseppe Maggiolini
con angeli finemente intarsiato con legni pregiati come :
palissandro / bois de rose / bosso, piano in legno intarsiato o marmo a richiesta
puntale piedi con fusione in bronzo finemente lavorato

Giuseppe Maggiolini Nasce a Parabiago il 13 novembre 1738
ed è il secondogenito di Gilardo Maggiolini. La provenienza di Gilardo Maggiolini non è nota,
in un documento appare come persona di fiducia del Marchese Cosimo Cesare Moriggia,
grande di Castiglia,
feudatario della Valtravaglia e proprietario di una grande tenuta in Parabiago.
Forse Gilardo in seguito ricoprì un incarico, non ben definito,
di responsabile per il Monastero dei Cistercensi di S. Ambrogio della Vittoria in Parabiago.
La madre apparteneva alla famiglia dei Cavalleri,
imparentata con i Masetti di S. Giorgio su Legnano,
due tra le maggiori famiglie di possidenti terrieri della zona, sin dal XVI secolo.
Si presume che Giuseppe con il fratello maggiore Carlo Andrea (1735-1808)
fosse educato nella scuola del monastero,
e che nel laboratorio di falegnameria,
diretto dal Calati di Canegrate,avvenisse la sua formazione tecnica.
Possiamo ipotizzare anche per Carlo Andrea lo stesso tipo di istruzione del fratello minore Giuseppe. Altro luogo di formazione,
con il quale i due fratelli potevano avere contatti è il Collegio Cavalleri,
rinomato istituto di istruzione per nobili giovinetti.

Anche se storicamente viene ricordato come “Maestro d’intarsio”,
è più corretto definirlo “Maestro in ebanisteria”,
dato che nell’intarsio al legno vengono affiancati altri materiali
(come ad esempio l’avorio),
mentre l’ebanisteria pretende l’utilizzo esclusivo di legnami in qualità e tipologie diverse,
come nel caso del Maggiolini.

Giuseppe Maggiolini morì il 16 novembre 1814, a Parabiago, all’età di 76 anni,
lasciando la bottega in mano al figlio Francesco e all’allievo Cherubino Mezzanzanica.

Interessanti furono le due mostre dedicategli dal Comune di Parabiago all’interno della storica Villa Corvini: la prima nel 1965 a 200 anni dal primo importante lavoro commissionatogli dal pittore Giuseppe Levati per Villa Litta a Lainate; la seconda nel 2014, a 200 anni dalla sua morte; quest’ultima faceva parte di un percorso celebrativo, realizzato grazie all’ampio coinvolgimento delle istituzioni scolastice e delle associazioni di Parabiago
 

 


Condividi su:
facebook comodino Giuseppe Maggiolinitwitter comodino Giuseppe Maggiolinigoogle_plus comodino Giuseppe Maggiolinireddit comodino Giuseppe Maggiolinipinterest comodino Giuseppe Maggiolinilinkedin comodino Giuseppe Maggiolinitumblr comodino Giuseppe Maggiolini